Chiudi
Sands Macao

La CIA spia la Cina tramite i casinò di Macao?

Spunta un report, scovato dal Guardian, secondo cui Sheldon Adelson e i suoi casinò di Macao sarebbero la base per i movimenti della CIA in territorio cinese.

Agenti segreti che si nascondono nei saloni dei casinò, spuntando da sotto i tavoli di roulette, blackjack e baccarat. Non è la trama dell'ultimo film di James Bond, ma a quanto pare è ciò che starebbe accadendo in alcuni casinò di Macao, almeno stando a quanto riporta il The Guardian.

A fornire da base ai movimenti della Central Intelligence Agency (CIA) americana sarebbero nientemeno che le sale da gioco di Sheldon Adelson, magnate americano del gambling proprietario della Las Vegas Sands Corporation. Adelson non ha mai nascosto di simpatizzare per i Repubblicani, tanto da essere stato uno dei principali sponsor di Mitt Romney nella sua rincorsa alla Casa Bianca, con un contributo da 40 milioni di dollari.

A Pechino hanno cominciato a controllare la situazione più da vicino, secondo quanto riferisce il Guardian. L'autorevole giornale britannico afferma come molti dei funzionari cinesi contattati credono che i servizi segreti americani si siano ben infiltrati in quel di Macao, proprio appoggiandosi ai casinò.

In realtà di prove per il momento non ce ne sono, anche se dopo la stretta della Cina al mercato del gambling di Macao, con la legge anti-fumo e soprattutto il divieto a trasferire nell'ex colonia portoghese cifre superiori ai 50.000 dollari per giocare al casinò, sembra che alcuni funzionari cinesi siano "passati dall'altra parte".

Nello specifico, pur di vedersi condonare i debiti contratti giocando al casinò, questi funzionari avrebbero accettato di collaborare proprio con le agenzie di intelligence americane. Una spy story che potrebbe tranquillamente reggere un'intera stagione di Homeland, insomma.

Il Guardian cita un non meglio specificato report nel quale si evince come Sheldon Adelson sia stato utilizzato dai servizi segreti americani proprio per intrappolare e ricattare diversi funzionari cinesi. "Esiste una percezione diffusa, tra i funzionari, che la Sands serva gli interessi del governod egli Stati Uniti d'America a Macao", si conclude il report. Fantapolitica? Chi lo sa…

Related News

CasinoSmash

Ricevi la tua Guida Introduttiva al Casinò GRATUITAMENTE!

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sulle ultime notizie dal casinò, riceverai offerte speciali e strategie direttamente nella tua casella di posta!